Report settimanale sulle violazioni dei diritti umani da parte di Israele

Gaza – PCHR. Rapporto settimanale del Centro palestinese per i diritti umani sulle violazioni israeliane.

Le forze israeliane continuano gli attacchi sistematici contro civili e proprietà palestinesi nei Territori palestinesi occupati.

• Le forze israeliane hanno ucciso 2 civili palestinesi e ferito un terzo nel villaggio di Anabta, a est di Tulkarem.

• Un bambino e un ragazzo sono stati feriti durante un’incursione a Hebron.

• Le forze israeliane hanno continuato a esercitare una forza eccessiva contro le proteste pacifiche in Cisgiordania.

– Un giornalista irlandese è stato ferito durante una manifestazione a al-Nabi Saleh, mentre un civile palestinese è stato ferito in quella di  Kofur Qaddoum.

– Un ragazzo palestinese è stato ferito nel corso di una manifestazione pacifica nel centro di Hebron, in segno di protesta per la morte del prigioniero palestinese Abu Hamdiya.

– 6 civili palestinesi, tra cui 4 bambini e un fotoreporter, sono stati arrestati.

Le forze israeliane hanno condotto 65 incursioni nelle comunità palestinesi della Cisgiordania.

– 30 civili palestinesi, tra cui 3 bambini e una donna, sono stati arrestati.

Israele ha continuato ad imporre una chiusura totale ai territori palestinesi occupati e a isolare la Striscia di Gaza dal resto del mondo.

– Durante il periodo di riferimento, i valichi di frontiera tra la Striscia di Gaza e Israele sono stati completamente chiusi per 4 giorni.

– Le forze israeliane hanno istituito decine di checkpoint in Cisgiordania.

– 5 civili palestinesi, tra cui 4 bambini, sono stati arrestati ai posti di blocco.

Le forze israeliane hanno continuato ad attaccare i pescatori palestinesi in mare e condotto due attacchi aerei sulla Striscia di Gaza.

– Le forze israeliane hanno continuato a sparare ai pescherecci palestinesi per costringerli a restare nel limite di sole tre miglia nautiche.

Israele ha continuato i suoi sforzi per creare una maggioranza ebraica nella Gerusalemme Est occupata.

– Un abitante di Gerusalemme è stato costretto a demolire una stanza della sua casa.

Le forze israeliane hanno proseguito con le attività di insediamento in Cisgiordania, e i coloni israeliani hanno continuano ad attaccare civili e proprietà palestinesi.

– I coloni hanno sradicato 200 piante di olivo nel villaggio di al-Khader, a sud di Betlemme.

– I coloni hanno continuato i loro attacchi contro i civili palestinesi e le loro proprietà.

 

Riassunto

Le violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario nei Territori occupati sono continuate nel periodo di riferimento 28 marzo-3 aprile 2013:

Colpiti:

Durante il periodo di riferimento, le forze israeliane hanno ucciso 2 civili palestinesi e ne hanno ferito altri 5, tra cui un bambino e un giornalista irlandese, in Cisgiordania. Nella Striscia di Gaza, le forze israeliane hanno continuato a sparare alle barche da pesca palestinesi, per ridurre l’area di pesca permessa a 3 miglia nautiche invece che a 6 miglia. Inoltre, la Striscia di Gaza ha visto due attacchi aerei su una struttura agricola e su campo aperto.

In Cisgiordania, per uso eccessivo di forza, le forze israeliane hanno ucciso 2 civili palestinesi e ferito un terzo nel villaggio di Anabta, a est di Tulkarem. E’ accaduto quando le forze israeliane di stanza al checkpoint di Annab, a est del paese, hanno aperto il fuoco contro un gruppo di ragazzi che protestava in prossimità del punto di controllo.

Il 29 marzo 2013, un ragazzo di 18 anni è stato ferito da un proiettile alla gamba destra e un tredicenne è stato ferito da un proiettile alla testa, lato destro, quando un’unità di fanteria israeliana si è spostata verso il centro di Hebron.

Durante il periodo di riferimento, le forze israeliane hanno continuato sistematicamente a fare uso eccessivo della forza contro le proteste pacifiche organizzate da Palestinesi e Israeliani e attivisti internazionali contro la costruzione del Muro di separazione e le attività di insediamento in Cisgiordania. Di conseguenza, Tommy, 70 anni, un giornalista irlandese, è stato ferito da un proiettile alla mano destra durante la protesta di al-Nabi Saleh, a nord est di Ramallah. Inoltre, un manifestante è stato colpito da un candelotto lacrimogeno al pelvi nella protesta di Kofur Qaddoum, a nord est di Qalqilia. Decine di manifestanti hanno sofferto per l’inalazione di gas lacrimogeno e altri hanno subito contusioni.

Il rapporto completo è disponibile online all’indirizzo:

http://www.pchrgaza.org/portal/en/index.php?option=com_content&view=article&id=9382:weekly-report-on-israeli-human-rights-violations-in-the-occupied-palestinian-territory-28-mar-03-apr-2013&catid=84:weekly-2009&Itemid=183

Traduzione per InfoPal a cura di Edy Meroli

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"