Scontri a Hebron tra le centinaia di presenti ai funerali del palestinese ucciso

images_news_2013_06_29_shooting_300_01Betlemme – Ma’an. A centinaia hanno partecipato al corteo funebre dell’uomo di Hebron ucciso venerdì scorso dalle forze israeliane ad un check-point nei pressi di Betlemme.

Anas Fouad al-Atrash, 23 anni, è stato colpito a morte dalle guardie di frontiera israeliane al check-point.

Il corteo funebre è partito dalla moschea di Abu Eisheh e si è diretto verso il cimitero di al-Shuhada, dove al-Atrash è stato sepolto.

Un certo numero di politici locali, tra cui il vice governatore di Hebron, Marwan Sultan, ha partecipato al funerale.

“Chiediamo la formazione di una commissione d’inchiesta per scoprire i dettagli della morte di Anas al-Atrash”, ha detto il leader di Fatah a Hebron, Kifah al-Uweiwi.

“Il governo israeliano vuole terrorizzare i palestinesi e piegarli alle sue politiche di insediamento”, ha aggiunto. “I negoziatori palestinesi devono porre fine a questa politica”.

Dopo il funerale, sono scoppiati degli scontri tra palestinesi e forze israeliane nel quartiere Bab al-Zawiya e all’entrata principale di al-Shuhada Street.

I palestinesi hanno lanciato pietre e bottiglie vuote contro i soldati israeliani, che hanno risposto sparando gas lacrimogeni, granate assordanti e proiettili di acciaio ricoperti di gomma.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha dichiarato che 50 palestinesi hanno scagliato pietre contro i soldati israeliani, i quali hanno risposto con mezzi antisommossa da dispersione. Dieci bombe incendiarie sono state inoltre lanciate contro i soldati, ha aggiunto.

Il portavoce della polizia israeliana Micky Rosenfeld ha affermato che l’incidente è avvenuto intorno a mezzanotte, quando un uomo è corso verso un ufficiale della polizia di frontiera con un coltello, spingendolo ad aprire il fuoco.

Tuttavia, la sua famiglia ha riferito a Ma’an che le forze israeliane gli hanno chiesto di uscire dall’auto, prima di sparargli a morte.

“L’esercito israeliano ha assassinato Anas dopo averlo costretto a scendere dall’auto”, ha dichiarato la famiglia.

Fonti della sicurezza palestinese hanno dichiarato a Ma’an che l’ufficio di collegamento militare si occuperà di formare una commissione per indagare sulla morte di al-Atrash, e chiederà domanderà ad Israele di controllare i filmati delle telecamere di sicurezza posizionate al posto di blocco.

I territori palestinesi riconosciuti a livello internazionale, di cui fanno parte la Cisgiordania e Gerusalemme Est, sono occupati dai militari israeliani dal 1967.

Traduzione di Annamaria Bianco

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"