Studenti palestinesi nel mirino d’Israele

A cura dei Giovani Palestinesi d’Italia. In questi giorni, l’occupazione sionista ha condotto una serie di arresti contro gli studenti dell’università di Birzeit, situata a Ramallah, nel tentativo di limitare il ruolo crescente del Movimento studentesco presso l’università; sia come piattaforma per l’azione nazionale e politica, sia come una delle nostre poche risorse rimaste nella lotta contro l’occupazione.

Noi, come Giovani Palestinesi d’Italia, affermiamo con voce unanime che respingiamo completamente le politiche di arresto, l’oppressione e il terrorismo che sono esercitate dalle forze d’occupazione contro i nostri studenti ovunque si trovino.
Affermiamo, inoltre, che questi attacchi non faranno altro che rafforzare il movimento studentesco e aumentarne la solidità di fronte al colonialismo sionista in tutte le sue forme e metodi.

Pertanto, chiamiamo tutti i corpi studenteschi e i consigli, nonché tutti i gruppi di giovani, in tutte le rispettive sedi, ad aumentare e intensificare il livello del loro lavoro, e raggruppare l’opinione pubblica sul caso degli studenti in arresto, come risposta alla repressione e ai crescenti vincoli che il movimento studentesco ha dovuto affrontare di recente.

#giovanipalestinesiditalia
#palestine
#freepalestine

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"