Abdurrahman minaccia il ritiro del movimento di Fatah dal governo e dal Consiglio legislativo.

Ahmad Abdurrahman, portavoce ufficiale del movimento di Fatah, ha minacciato il ritiro del suo movimento dal governo di unità nazionale e dal Consiglio legislativo se "Hamas prosegue con i tentativi di rovesciare la legalità palestinese, le aggressioni contro il popolo, il movimento di Fatah e gli organi di sicurezza".

In un comunicato stampa, Abdurrahman ha dichiarato: “Se il gruppo deviato della dirigenza di Hamas prosegue con le sue opere di uccisione e distruzione, di rifiuto del cessate il fuoco da noi annunciato e di rifiuto dell’invito della delegazione egiziana a una riunione congiunta per organizzare la tregua, il Comitato centrale deciderà se continuare a far parte del governo e del Consiglio legislativo”.

Abdurrahman ha inoltre espresso "la preoccupazione del Comitato centrale di Fatah per quanto riguarda le uccisioni e le distruzioni commesse dal movimento di Hamas”, rinnovando l’interesse di Fatah all’accordo di Mecca e all’unità nazionale".

Egli ha accusato la dirigenza del movimento di Hamas della "totale responsabilità di questa situazione pericolosa causata da questo gruppo deviato che tenta di colpire la legalità nazionale e controllare il potere con le uccisioni e la distruzione".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.