Accademici e giornalisti promuovono il cinema prodotto a Gaza

Gaza – InfoPal. Accademici e professionisti dell'informazione palestinesi hanno lanciato un appello per la creazione di una solida realtà cinematografica a Gaza attraverso la quale diffondere la questione palestinese e raccontare il proprio dramma al mondo.

Per valutare l'attuale stato del cinema prodotto a Gaza e sondare le possibilità di progresso, domenica 14 novembre, il Dipartimento del Festival internazionale di cinematografia di Gaza in collaborazione con il Dipartimento di Mass Media e Giornalismo dell'Università islamica di Gaza hanno tenuto un incontro.

Ayman Abu Naqirah, docente universitario, ha sottolineato la rilevanza della macchina mediatica nella propaganda, così efficace nei momenti in cui è particolarmente urgente riportare guerre e soprusi.

Affianco alle difficoltà finanziare, Ghassan Radwan, Direttore dell'Ufficio stampa di governo ha ammesso la frequente mancanza di libertà dei professionisti dell'informazione di Gaza.

Tutti gli intervenuti hanno condiviso l'idea che il cinema palestinese non debba riflettere le debolezze o le differenze di vedute politiche interne.
Questi punti potrebbero essere la causa dell'attuale calo di interesse per il cinema di Gaza dall'esterno.

Dalla guerra nella Striscia di Gaza sono stati prodotti 250 film documentari sull'ultima guerra israeliana, numerosi hanno ricevuto importanti riconoscimenti arabi internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.