Apartheid by Israel: gli arabi non possono vivere nelle zone residenziali ebraiche.

Nazareth – Infopal. Ieri, il Parlamento israeliano ha ratificato in lettura preliminare una legge che regola l’attività delle “commissioni” che stabiliscono i criteri per abitare nelle zone residenziali. Viene perciò inaugurato ufficialmente un criterio di “selezione razziale” nella scelta di chi può abitare in queste zone, com'è stato dimostrato di recente in Galilea, dove le “commissioni” hanno selezionato solo ebrei per abitarvi, escludendone gli “arabi” (ovvero i palestinesi).

Il deputato arabo nel parlamento israeliano, Ahmad Tibi, ha definito la legge “razzista”, sottolineando che essa riflette un sentimento di superiorità simile a quello, ottocentesco, del cosiddetto “uomo bianco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.