Arriva la Pasqua ebraica, sigillata la Cisgiordania

Cisgiordania – Infopal. Le forze di occupazione israeliane, dalla mezzanotte scorsa, hanno sigillato la Cisgiordania e Gerusalemme a tempo indeterminato, in corrispondenza dell’avvicinarsi della Pasqua ebraica.

Le forze di sicurezza hanno infatti alzato il livello di allerta per paura di attentati organizzati da combattenti palestinesi durante i festeggiamenti.

Fonti della stessa sicurezza israeliana hanno confermato che questo regime proseguirà fino alla fine delle feste, e hanno aggiunto che la polizia dispiegherà i propri uomini nelle zone affollate e aumenterà i controlli sui palestinesi che lavorano in Israele.

Vi sono inoltre preoccupazioni sulla possibilità di sequestri di coloni israeliani per mano della resistenza palestinese: per questo le autorità hanno invitato agli ebrei a non accedere ai territori dell’Anp finché durano le festività. La direzione civile dell’esercito israeliano affiggerà all’ingresso delle città palestinesi dei cartelli che segnaleranno questo divieto.

Ai coloni, in particolare, è stato caldamente consigliato di seguire gli ordini dell’esercito, di prestare attenzione e di non utilizzare i navigatori, che potrebbero guidare verso le zone proibite.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.