Bombardamenti dell’artiglieria israeliana contro la Striscia di Gaza.

Gaza – Infopal. Nella serata di lunedì 29 marzo, l'artiglieria israeliana ha bombardato sia il nord che il sud della Striscia di Gaza, mentre la resistenza ha risposto con il lancio di alcuni razzi in direzione del Negev (il sud della Palestina occupata nel '48).

Un testimone oculare riferisce alla nostra agenzia che l'artiglieria israeliana ha sparato un missile terra-terra verso la zona di Beyt Lahiya, nel nord della Striscia, senza causare feriti.

Le Brigate del martire Jihad Jibril, l'ala militare del FPLP-Comando generale, riferiscono che lunedì sera una loro formazione è riuscita a mettersi in salvo dal bombardamento israeliano sul nord della Striscia

In un comunicato militare, le Brigate spiegano che l'artiglieria israeliana aveva mirato al loro gruppo con un razzo terra-terra, durante un'operazione militare svoltasi nei pressi della scuola Omar ibn al-Khattab, nel nord di Beyt Lahiya.

Fonti israeliane riportano invece che un certo numero di razzi sono caduti lunedì sera nel Negev occidentale e nella regione di Eshkol, senza causare feriti.

Notizie correlate:

Carrarmati israeliani invadono area sud della Striscia. Valichi chiusi.

Striscia di Gaza, 5 palestinesi uccisi e 13 feriti a seguito dei bombardamenti israeliani.

Assedio alla Striscia di Gaza, l'Egitto rafforza le misure per affamare la popolazione palestinese.

Le forze di occupazione sparano contro delle abitazioni di Gaza.

Striscia di Gaza, bombardamento dell'artiglieria israeliana e scontri con la resistenza. Uccisi 2 palestinesi e 2 soldati israeliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.