Brigate Al-Quds: ‘Un cambiamento di regione avverrà attraverso una rivoluzione. I nostri confini saranno la Palestina storica’.

Abu Hamza, il portavoce delle Brigate Al-Quds, l’ala militare del Jihad Islamico, oggi ha fatto sapere che il suo gruppo rifiuta tutti gli accordi locali e internazionali contrari ai diritti e agli interessi palestinesi.

L’occasione per tali dichiarazioni è stata offerta dal Giorno di Gerusalemme internazionale: "Vi diciamo che un cambiamento di regime nella regione – ha sottolineato Abu Hamza – deve arrivare attraverso un’ondata rivoluzionaria. Un’onda politica non è sufficiente per operare un cambiamento e l’esempio migliore è quanto accaduto in Iran contro lo Shah. Le nostre operazioni di jihad continueranno fino alla creazione di uno stato islamico che andrà dal mare al fiume, nei territori storici palestinesi".

(Fonte: Maan News)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.