Campagna di arresti in tutta la West Bank.

La Radio israeliana ha annunciato questa mattina che le truppe israeliane hanno arrestato 8 palestinesi e 6 ieri sera nelle città di Tulkarem, Ramallah, Nablus, Betlemme e Hebron.

L’esercito israeliano ha assaltato la città di Nablus e si è ritirato dopo aver sequestrato 6 palestinesi – tra cui 4 accusati di appartenere alle Brigate Martiri di Al-Aqsa, ala militare di Fatah.

Testimoni locali hanno rivelato che le truppe di occupazione hanno attaccato la città al seguito di 40 veicoli militari e di bulldozer, occupando edifici e strade.  
Hanno poi costretto gli inquilini degli edifici a uscire e a stare al freddo e alla pioggia per poter perquisire liberamente gli appartamenti.

In altri quartieri di Nablus e nei pressi del campo profughi di Balata sono stati arrestati altri 2 civili.

La polizia israeliana ha sequestrato 550 lavoratori palestinesi all’interno dei territori israeliani.  
Secondo la Radio israeliana, gli operai sono stati sequestrati negli ultimi due giorni perché sprovvisti di permesso per lavorare all’interno della Linea Verde (Territori del 1948).

Molti sono stati già rimessi in libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.