Centinaia di palestinesi e israeliani hanno partecipato alla protesta nonviolenta contro il Muro.

Ieri, centinaia di palestinesi e di israeliani pacifisti hanno bloccato la Strada n. 60, vicino ai paesi di Umm Salamuna e Beit Fajjar, dislocati a sud di Betlemme, per manifestare contro la costruzione del Muro di separazione nelle terre palestinesi.

Hanno partecipato alla protesta nonviolenta anche numerose personalità di spicco palestinesi: il parlamentare Qais Abu Laila; il gen. Jibril Ar-Rajoub; il presidente dei Comitati Popolari per la Difesa della terra nel governatorato di Betlemme, Khalid Al-Azeh, e altri ancora; inoltre, rappresentanti del consigli comunali palestinesi e attivisti del comitato ‘Stop the Wall’. E i cittadini dei paesi danneggiati dalla costruzione del Muro: Beit Jala, Walaja, Battir, Umm Salamuna, Beit Ummar, Surif, Al-Jaba, e molti altri.

Si sono verificati scontri con la polizia israeliana ma non ci sono stati feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.