Centro Palestinese per i Diritti Umani (PCHR) 'Impedimenti e divieti imposti alla pubblicazione e alla distribuzione di stampa palestinese'

Gaza – PCHR. Il Centro Palestinese per i Diritti Umani (PCHR) si appella ai governi di Cisgiordania e della Striscia di Gaza perché revochino le restrizioni imposte alla pubblicazione e alla distribuzione dei giornali: al-Quds, al-Ayyam e al-Hayat al-Jadida a Gaza e di al-Resala e Falastin in Cisgiordania. 

Il PCHR sollecita le parti politiche di entrambi i governi palestinesi a non fare strumentalizzazione di informazione e relativi professionisti nella lotta interna tra Fatah ed Hamas. 

'Simili pratiche costituiscono una violazione al diritto di libertà d'espressione e di opinione come disposto dalla Basic Law (Documento costituzionale palestinese) e dagli strumenti internazionali in materia'Tra i compiti del PCHR vi è anche quello di osservare e monitorare quanto accade sul campo. L'ultimo episodio inteso come attacco alla libertà d'espressione si è verificato lo scorso 7 luglio. 

Il giorno precedente, 6 luglio, le autorità israeliane avevano accordato la distribuzione dei giornali al-Quds, al-Ayyam e al-Hayat al-Jadida nella Striscia di Gaza. 

Il 7 luglio, i distributori di queste testate pubblicate in Cisgiordania, si sono recati al passaggio di Beit Hanoun (Erez) a nord della Striscia di Gaza. 

Gli ufficiali della sicurezza del Ministero degli Interni, incontrati presso il punto di passaggio, hanno vietato ai distributori di entrare a Gaza e non hanno voluto prendere in consegna le copie dei giornali. 

I tentativi dei distributori nei giorni successivi hanno subito la stessa sorte. 

Così, contattato l'ufficio del Ministero degli Interni, la risposta è stata la seguente: 'E' vietato distribuire questi giornali a Gaza dal momento che il governo in Cisgiordania si oppone alla distribuzione delle testate pubblicate a Gaza quali al-Resala e Falastin. 

Il PCHR condanna simili restrizioni sulla libertà di pubblicazione e distribuzione della stampa per decisione dei due governi palestinesi nei Territori Palestinesi Occupati. 

L'organizzazione chiede: 

1 – Che il governo palestinese in Cisgiordania permetta la pubblicazione e a distribuzione dei giornali al-Resala e Falastin nel proprio territorio di giurisdizione; 

2 – Che il governo palestinese della Striscia di Gaza permetta la pubblicazione e la distribuzione dei giornali al-Quds, al-Ayyam e al-Hayat al-Jadida nel proprio territorio di giurisdizione; 

3 – Ribadisce che il diritto alla libertà di opinione e d'espressione sono enunciati dalla Basic Law palestinese e dagli strumenti internazionali in materia; 

4 – Condanna le restrizioni imposte su pubblicazione e distribuzione della stampa in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza e ricorda che, tali decisioni restano vane e superficiali dal momento che, le medesime testate proibite in formato cartaceo, sono disponibili gratuitamente nella versione online.      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.