Cisgiordania: arrestati 11 palestinesi.

An-Nasira (Nazareth) – Infopal. Le forze di occupazione israeliane hanno lanciato tra ieri notte e stamattina una campagna di arresti e incursioni, che ha portato alla detenzione di undici cittadini palestinesi in diverse aree della Cisgiordania. Secondo le fonti militari si tratta di “ricercati”.

Le fonti, riportate dalla radio israeliana, hanno quindi precisato che otto degli arresti sono avvenuti a nord-ovest di Ramallah e un nono a al-Khalil (Hebron); tutti e nove hanno visto l'esercito irrompere preventivamente nelle case dei “ricercati”. 

In un altro caso, i soldati hanno fermato ieri notte due cittadini di Jenin a un posto di blocco mobile a sud del capoluogo. Lo riportano fonti locali, secondo le quali i due – Ghassan Ahmad Ab'ali di 42 anni e Salih Abd al-Latif as-Sa'di di 55 – stavano tornando a casa dall'ospedale di Nablus. Al momento dell'arresto si trovavano nel cuore del villaggio di az-Zibada.

Le stesse fonti precisano che i militari hanno teso un agguato alla vettura e ne hanno distrutto l'interno, prima di trasferire Ghassan e Salih verso destinazione ignota.

Gli arresti fanno parte di una campagna quotidiana condotta dalle forze di occupazione contro gli attivisti palestinesi inseriti nell'elenco dei “ricercati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.