F16 israeliano bombarda postazione delle Forze Esecutive a Rafah: 5 morti e decine di feriti.

Fonti di sicurezza nazionale e ospedaliere palestinesi hanno riferito che il numero delle vittime del bombardamento dell’aviazione militare israeliana nella città di Rafah è salito a 5. I feriti sono 30, di cui molti in modo grave. Un aereo F16 ha sganciato 3 missili contro una postazione delle Forze Esecutive, a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. L’edificio è stato completamente distrutto.

Fonti sanitarie hanno spiegato che 10 dei feriti sono in pericolo di vita. Il bombardamento è avvenuto durante l’ora di pranzo, mentre gli agenti della Forza Esecutiva era in mensa.

Questo bombardamento avviene dopo la riunione di consultazione del primo ministro israeliano Ehud Olmert svoltasi oggi, a mezzogiorno per discutere la risposta da dare al lancio di missili Al-Qassam che hanno causato più di 30 feriti tra gli abitanti della città israeliana di Sderot.

A seguito della riunione, il presidente della commissione esteri e della sicurezza della Kneset, il parlamento israeliano, Tsahi Hangbi, aveva affermato che non era giunto il momento per una risposta militare contro la Striscia di Gaza.

Hangbi ha aggiunto che è stata data luce verde all’esercito per attaccare obiettivi precisi nella Striscia di Gaza in risposta al lancio di missili Al-Qassam contro Sderot.

E ha precisato che alla fine sarà effettuata un’operazione militare nella Striscia di Gaza "perché la crescita della forza di Hamas minaccia il sud di Israele".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.