Fatah e Hamas si accordano per il cessate il fuoco e per il ritiro di tutti i gruppi armati.

I due movimenti di Hamas e Fatah hanno annunciato un accordo per il cessate il fuoco immediato, per il ritiro di tutti gli uomini armati dalle strade e per liberare le persone  e i beni sequestrati da entrambe le parti. L’accordo è stato reso operativo a partire dall’una di questa notte.

Le delegazioni dei due movimenti si sono incontrate nella tarda serata di ieri e sono accordate di analizzare le cause degli incidenti scoppiati in questi giorni – che hanno provocato 5 vittime in diverse zone di Gaza.

In un comunicato stampa congiunto, i rappresentanti dei due movimenti hanno dichiarato: “Nell’interesse nazionale e per fermare lo stillicidio di vittime palestinesi, le due componenti di Hamas e Fatah si sono riunite sotto il patrocinio della delegazione della sicurezza egiziana, e si sono accordate di fermare immediatamente la lotta interna, di togliere le barriere nelle strade, di far scendere gli uomini armati dalle torrette di guardia e mettere fine alle violenze”.

Un ufficio congiunto monitorerà l’applicazione dell’accordo tra le parti e quanti hanno commesso crimini verranno deferiti alle corti di giustizia per essere interrogati e puniti. Se verranno condannati, verrà tolta loro la copertura dei partiti di appartenenza.

L’accordo è stato raggiunto dopo un giorno di violenza tra le due fazioni.

La delegazione del movimento di Hamas era composta da Khalil Nofal e Ayman Taha, e quella di Fatah da Majed Abu Shamaleh, Abdelhakim Awad e Tawfiq Abu Khusa. Era presente il capo della delegazione della sicurezza egiziana, Burhan Hamad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.