Giornalisti palestinesi nel mirino di Israele.

Cisgiordania. I giornalisti palestinesi che lavorano per agenzie locali ed estere sono sempre stati aggrediti dai militari israeliani, ma di recente gli attacchi ai loro danni sono aumentati: ferimenti, danneggiamenti alle attrezzature e impedimenti a che essi possano svolgere il loro mestiere sono i risultati di questi comportamenti aggressivi israeliani.

Nei due giorni scorsi, tre giornalisti palestinesi sono stati aggrediti e feriti mentre informavano sull’attacco al campo profughi di Shu’fat, a Gerusalemme.

I tre giornalisti sono Ata Oweisat e Mahmoud Oleyyan, del giornale “al-Quds”, e Ahmad Gharabely, della France Press. I militari hanno anche provato a distruggere i loro apparecchi fotografici.

I militari israeliani hanno aggredito anche Diala Jweihan, giornalista e cineoperatrice per “al-Quds Net”, e il cineoperatore della CNN Karim Khader. Anche questi due giornalisti stavano fornendo copertura dei fatti del campo di  Shu’fat.

La Jweihan è stata colpita da una granata sonora alla schiena: ha perso conoscenza ed è stata condotta all’ospedale al-Maqassed di Gerusalemme, dove le sono state riscontrate escoriazioni e bruciature alla schiena e al braccio destro. L’operatore della CNN Karim Khader, invece, è stato colpito con un proiettile di gomma [questi proiettili in realtà possono anche uccidere, Ndr].

Samir Abu Gharbiyya, un reporter di Aljazeera in inglese, è stato invece colpito accidentalmente da una pietra lanciata da un palestinese che intendeva colpire i militari mentre invadevano il campo profughi di Shu’fat.

Molti giornalisti sono stati aggrediti inoltre mentre stavano informando sulle invasioni delle cittadine di Burin e di Iraq Burin, a sud di Nablus: Ashraft Abu Shaweeh, Hasan Al Ateety, Abdul-Rahim Qosabny, Nidal Eshtiyya, Ala’ Badarna, Rami Sweidan, Ja’far Eshtiyya e Aref Tuffaha.

Anche il giornalista Nasser Eshtiyya è stato colpito incidentalmente da una pietra lanciata da un palestinese mentre si svolgevano scontri nella cittadina di Dir Nitham.

Il Forum dei Giornalisti Palestinesi ha criticato duramente gli attacchi dei militari israeliani che prendono di mira i giornalisti. Il Forum ha perciò fatto appello al suo omologo internazionale, nonché ai gruppi che si battono per il rispetto dei diritti umani, affinché intervengano per far cessare le aggressioni israeliane ai giornalisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.