Hamas dichiara ufficialmente il rinvio del dialogo nazionale.

Hamas ha dichiarato che l’appuntamento per il dialogo nazionale previsto per martedi è slittato a metà del mese.

Adnan Asfur, il portavoce ufficiale di Hamas in Cisgiordania, ha affermato: "Il dialogo è stato rinviato per capire alcuni punti dell’amministrazione".

Ha assicurato che ciò è dovuto all’intenzione di preparlo al meglio: "Vorrei che il dialogo desse i suoi frutti, per questo deve essere lontano da tutto ciò che può compremetterne la buona riuscita".
Le fazioni palestinesi erano state invitate al dialogo, in un primo momento, martedì  2 maggio, alla presenza del presidente Mahmoud Abbas, del premier Ismail Haniyah e dei rappresentanti di tutte le fazioni politiche del Consiglio palestinese, per cercare di giungere a una posizione univoca di fronte alle minacce e al tentativo di opprimere e isolare il governo che sta cercando di affrontare le gravissime crisi politiche ed economiche.
Il dialogo servirà a superare tutti gli ostacoli, come emerge anche dagli appelli di Khaled Mishal, che ha criticato alcune personalità dell’Autorità che hanno cercato di rovesciare il governo. Tra gli argomenti di discussione ci sarà anche la formazione di un governo di unità nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.