Hamas ha reso noti i nomi dei candidati ai ministeri del governo di unità.

Fonti palestinesi ufficiali ieri hanno rivelato i nomi dei candidati del movimento di Hamas per il governo di unità nazionale, confermando che la presidenza del consiglio spetterà nuovamente a Ismail Haniyah.

Hamas ha riconfermato il dott. Naser Ad-Din Ash-Sha’er a ministro dell’istruzione; il dott. Yousef Al-Mansi, preside della facoltà di ingegneria all’Università islamica a Gaza, è candidato per il posto di ministro delle comunicazioni e tecnologia dell’Informazione; il dott. Fares Abu Mamar, preside della facoltà di economia all’Università islamica, al ministero dell’economia; il dott. Basem Naim, attuale ministro della sanità, al ministero dei giovani e dello sport; l’attuale ministero dei trasporti, Ziyad Ath-Thatha, al ministero del lavoro.

 

Al ministero degli affari religiosi, Hamas ha candidato Abdelqader Idris della provincia di Hebron, mentre il ministro della giustizia arriverà dalla Cisgiordania .

Le fonti hanno confermato che i ministri del governo dimissionario, dott. Samir Abu Eshah, l’ing. Jawad Marqas, l’ing. Mohammad Al-Barghuthi sono stati ricandidati per il nuovo governo:h Marqas mantiene il suo posto come ministro del turismo, Abu Eshah il ministero delle pianificazione, e Al-Barguthi il governo locale.

Si ricorda che a Gaza spetteranno i seguenti ministeri: interno, comunicazione e tecnologia delle informazioni, economia, giovani e sport, lavoro e un ministro senza portafoglio.

Alla Cisgiordania andranno gli affari religiosi, la pianificazioni, il turismo e le pari opportunità, la pubbliche istruzione, il governo locale, la giustizia, e un ministro senza portafoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.