Hamas smentisce la propria disponibilità a consegnare un video sul soldato Shalit.

 

Hamas ha smentito la notizia sulla sua disponibilità a consegnare al governo israeliano un video che confermi che il soldato israeliano Gilad Shalit è ancora vivo, in cambio della liberazione delle donne palestinesi detenute.

Il portavoce delle Brigate Al-Qassam ha dichiarato che c’è stato un congelamento negli sviluppi della vicenda dopo l’ennesimo dietro-front del premier israeliano Ehud Olmert. 

Fawzi Barhum, portavoce di Hamas, ha smentito le notizie secondo cui il suo movimento sia pronto a consegnare a Israele un video su Shalit, ma ha confermato che le fazioni coinvolte insistono sulla liberazione di prigionieri palestinesi in cambio della liberazione del soldato. E ha invitato tutti a non credere all’informazione "avvelenata che l’occupante utilizza per creare problemi sulla piazza palestinese e sminuire la questione dei prigionieri".

E ha aggiunto che le fazioni chiedono la liberazione di donne, bambini, anziani, dirigenti e simboli palestinesi che hanno passato in prigione tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.