Haniyah: 'La Conferenza d'autunno è una trappola'.

Ieri, durante il sermone per la preghiera della ‘Id Al-Fitr, il premier del governo della Striscia di Gaza, Ismail Haniyah, ha dichiarato che la "Conferenza di pace" organizzata dagli Usa, che si svolgerà a novembre, rappresenta "un piano per incastrare il presidente dell’Anp, Mahmoud Abbas, e per sottrarre altra terra intorno a Gerusalemme".
E ha sollecitato a non scendere a compromessi su Gerusalemme e sui rifugiati, chiedendo ai Paesi arabi di "non normalizzare le relazioni con il nemico".

Haniyah ha chiesto alle fazioni palestinesi di non partecipare ad alcun incontro prima che l’unità palestinese sia stata raggiunta, e ha aggiunto che Hamas è pronta al dialogo con Fatah per discutere dell’unità tra Gaza e la Cisgiordania, nel rispetto degli accordi di Mecca e del Cairo, e alla formazione di un governo di unità nazionale.

E ha ribadito: "Non vogliamo stabilire uno Stato a Gaza. Non vogliamo avere un’entità separata a Gaza".

Articolo correlato: Ebraicizzazione di Gerusalemme e pulizia etnica della capitale palestinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.