Il governo italiano ha negato di essere coinvolto in una mediazione tra Libano e Israele nella vicenda dei prigionieri.

Da http://www.assafir.com/iso/today/local/1464.html del 14/10/2006

 
Il governo italiano ha negato che sia in corso un’iniziativa di mediazione riguardante lo scambio di prigionieri tra Hezbollah e Israele.
In un’intervista alla tv Al-Arabiah, il primo ministro italiano Romano Prodi ha dichiarato che il ministro degli Esteri israeliano considera tale questione di massima importanza. "Ho detto a al premier libanese Siniora – ha precisato Prodi – che deve esercitare tutti gli sforzi possibili per liberare i due soldati israeliani", perché "questo porta a un passo in avanti nella pace nella regione.
Ha auspicato, inoltre, una "rapida e pacifica soluzione al conflitto in Libano e al conseguente ritiro delle truppe italiane dal sud del paese".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.