Il Quartetto si è riunito a Berlino per discutere dell’accordo di Mecca e del governo di unità nazionale.

Si è riunito oggi a Berlino, in Germania, il Quartetto sul Medio Oriente. I leader delle diplomazie di Nazioni Unite, Usa, Unione Europea, Russia hanno discusso dell’accordo di Mecca, siglato dal premier palestinese Ismail Haniyah e dal presidente Mahmoud Abbas per la formazione di un governo di unità tra Fatah, Hamas e le altre fazioni. 

Argomento del vertice è stato anche l’incontro a tre svoltosi lunedì a Gerusalemme tra la segretario di Stato Usa, Condoleezza Rice, il premier israeliano Ehud Olmert e il presidente Abbas.

Il nuovo segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, aveva dichiarato alla Radio dell’Onu: "Spero sinceramente che con il nuovo governo di unità nazionale saremo in grado di vedere realizzata il sogno dei popoli israeliano e palestinese che vivono in pace e prosperità fianco a fianco. Questo è lo scopo finale del processo del Quartetro".

Oltre a Ban Ki-moon, hanno partecipato all’incontro Condoleezza Rice, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, l’Alto rappresentante della EU per la politica estera comunitaria  Javier Solana, la Commissaria europea per le Relazioni estere Benita Ferrero-Waldner, e il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier, rappresentante della presidenza UE.

Ban Ki-moon ha anche aggiunto che "con il governo di unità nazionale speriamo che l’Autorità palestinese e Israele si impegnino in un processo di pace. In tal caso, non vedo nessuna ragione perché non si debbano togliere le sanzioni".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.