In 44 giorni di ‘Pioggia d’estate’ Israele ha ucciso 200 palestinesi – di cui 40 bambini – e ne ha feriti 790.

Dal nostro corrispondente e da www.palestine-info.co.uk

Un report ufficiale palestinese ha reso noto che le truppe israeliane hanno lanciato 190 raid aerei, sparato 3.500 mortai contro aree residenziali nella Striscia di Gaza nei 44 giorni dell’operazione "Pioggia d’estate", successiva alla cattura del soldato israeliano e all’uccisione di altri tre ad opera di combattenti palestinesi nel sud della Striscia.  
Inoltre, tra il 27/6 e il 10/8, le truppe di occupazione hanno eseguito 768 assalti militari contro la Striscia.

Fonti mediche palestinesi hanno reso noto che durante l’operazione "Pioggia d’estate" sono stati uccisi circa 200 palestinesi, inclusi 40 bambini. I feriti sono oltre 600, in aggiunta alla distruzione di case e istituzioni governative.

Tuttavia, nonostante ciò, le forze di occupazione non sono riuscite a fermare le operazioni di resistenza dei combattenti palestinesi – i lanci di missili contro gli insediamenti israeliani adiacenti ai confini con la Striscia di Gaza, e a costringere i carcerieri del soldato israeliano a rilasciarlo.  

I dati rilasciati dal ministero della Sanità palestinese parlano di 193 morti e 790 feriti, tra cui 83 minori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.