Invasione, arresti e torture: la joint venture Anp-esercito israeliano. Altri 13 sostenitori di Hamas sequestrati.

Le forze di sicurezza dell’Anp, in collaborazione con quelle israeliane, hanno invaso le cittadina di Yasid. Arrestati 13 sostenitori di Hamas.

CisgiordaniaInfopal

Le forze di sicurezza palestinese dell’Autorità Nazionale palestinese, in collaborazione con le forze di occupazione israeliane, hanno invaso la cittadina di Yasid, a nord di Nablus, e hanno effettuato una campagna di arresti nelle fila dei sostenitori di Hamas. 13 i sequestrati.

Testimoni oculari nella cittadina hanno riferito che, alle 23 di ieri, un grande spiegamento forze – più di 30 jeep militari – dell’Anp hanno invaso la cittadina di Yasid, entrando  attraverso il posto di blocco israeliano. L’operazione è durata fino a questa mattina.

Sparando in maniera massiccia, le truppe hanno invaso le case dei cittadini sostenitori di Hamas. Gli abitanti hanno reagito con il lancio di pietre contro i mezzi della sicurezza. 3 auto sono state danneggiate.

Dodici dei 13 arrestati sono tutti membri di uno stesso gruppo familiare: i tre fratelli, Ammar,  Amer e  Mansur Marzuq adh-Dhaher; altri due fratelli,  Ahmad e  Qamran Mahmud adh-Dhaher;  Minem Rizq adh-Dhaher;  Mufdi Bashir adh-Dhaher;  Wisam Husen adh-Dhaher; Husam Fares adh-Dhaher;  Jaser Ibrahim adh-Dhaher;  Mazen Omar adh-Dhaher; Tahsin Milhem adh-Dhaher; Saif-Iddin Fawzi Shafi. 

Le forze di scurezza hanno invaso anche la casa dell’ex detenuto (presso le forze d’intelligence dell’Anp), il giornalista Bilal adh-Dhaher, e hanno tentato di arrestarlo nuovamente. Tuttavia, le gravi condizioni di salute in cui versa, a seguito delle torture violente nella prigione dell’Autorità palestinese, ne hanno evitato il sequestro.

I testimoni oculari hanno riferito che le forze di sicurezza hanno trasformato la sede del Comune in un centro di detenzione e di interrogatorio per i detenuti.

In precedenza, le forze dell’Anp hanno invaso la cittadina di Asira ash-Shamaliyah e hanno arrestato 22 sostenitori di Hamas; a Beit Imrin hanno sequestrato altri 13; a Beit Furiq, 10; a Aqraba, altri 20. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.