Invasione israeliana a Rafah: bombardati i quartier generali della sicurezza palestinese. 2 soldati israeliani uccisi.

Veicoli militari israeliani hanno invaso i sobborghi di Nahda, a est di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, coperti dagli spari degli elicotteri.

Numerosi sono i palestinesi sequestrati e molti i terreni e le case demolite.

Fonti della sicurezza palestinese hanno affermato che questa mattina all’alba, 16 veicoli militari sono entrati nell’area del Yasser Arafat International Airport e che prima dell’attacco, un’unita israeliana sotto copertura si è infiltrata nella zona scatenando uno scontro con giovani della resistenza.

Testimoni locali hanno raccontato che le truppe israeliane hanno costretto i maschi tra i 16 e i 50 anni in una pubblica piazza, arrestandone molti.

I soldati hanno assaltato numerose abitazioni piazzandosi sui tetti e sparando all’impazzata.

Il portavoce delle forze di sicurezza nazionale nel sud della Striscia di Gaza ha reso noto che elicotteri israeliani hanno bombardato molti quartier generali della sicurezza palestinese.

Le Brigate Al-Qassam, ala militare di Hamas, ha rivendicato la responsabilità di un attacco contro un’unità israeliana che stava invadendo la zona.

Le Brigate hanno teso un’imboscata alla pattuglia, uccidendo due soldati israeliani. Un militante palestinese è stato ferito.

Durante l’incursione israeliana, le Brigate An-Nasser Salah Addin hanno rivendicato la responsabilità del lancio di due missili verso postazioni israeliane al valico Kerem Shalom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.