Israele arresta ministro e sindaci di Hamas. Da Repubblica.

GERUSALEMME – Si inasprisce la campagna israeliana contro Hamas: dopo il ministro palestinese dell’Istruzione Naser al Shaer, l’esercito ha arrestato nella notte tre deputati e quattro sindaci dell’organizzazione islamica nel Nord della Cisgiordania, mentre continuano anche gli attacchi aerei nella Striscia di Gaza. Lo ha annunciato un portavoce militare.

L’operazione militare, che si è conclusa con l’arresto di 33 alti responsabili di Hamas, il principale movimento islamico palestinese, si è svolta nel nord della Cisgiordania e soprattutto a Nablus in risposta ai lanci di razzi Qassam dalla Striscia di Gaza verso il sud d’Israele, ha aggiunto il portavoce militare.

L’Autorità nazionale palestinese ha condannato duramente gli arresti ed il portavoce del presidente Abu Mazen, Nabil Abu Rudeineh, ha detto in un’intervista radiofonica che questa azione non farà altro che far salire la tensione e porterà "gravi conseguenze". Ha poi detto che gli arresti erano "arbitrari" e li definiti "misure di rappresaglia".

L’azione israeliana arriva dopo che militanti di Hamas hanno lanciato quasi 200 razzi Qassam contro la zona di Sderot dalla Striscia di Gaza negli ultimi otto giorni e mentre continuano i raid aerei israeliani di rappresaglia a Gaza.

(24 maggio 2007)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.