Israele, fra i maggiori importatori di prostitute slave: 10 mila donne schiave, entrate illegalmente.

Da "L’economia canaglia in cifre", di Loretta Napoleoni, su "Internazionale" del 25 gennaio.

(da Sodoma e Gomorra)

Prostituzione

Israele è uno dei maggiori importatori prostitute slave. Ogni mese un milione di israeliani fa sesso a pagamento. Secondo una commissione d’inchiesta parlamentare israeliana, ogni anno tra le tremila e le cinquemila donne dell’ex blocco sovietico vengono introdotte clandestinamente in Israele. Lavorano sette giorni su sette, fino a 18 ore al giorno, e dei 120 nis (31,8 dollari) pagati dai clienti, a loro ne restano solo 20 (5,30 dollari).

Oggi nei 300-400 bordeli del paese ci sono diecimila prostitute. Sono vendute dagli ottomila ai diecimila dollari l’una.

Foto in home page da: news.bbc.co.uk/…/03/98/russian_mafia/69521.stm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.