Israele intende consegnare le ‘zone calde’ all’ANP?

Ramallah – Palestine-info. Il 18 aprile, il quotidiano “ash-Sharq al-Awsat” ha pubblicato le rivelazioni di un membro d'alto rango della sicurezza dell'ANP, il quale ha dichiarato che sono in corso dei negoziati tra l'Autorità Nazionale Palestinese e i sionisti per la consegna all'ANP stessa di alcune cittadine della “zona B” (Nil'in, Bil'in, al-Bani Salih, nella zona di Ramallah) nelle quali si svolgono a ritmo settimanale manifestazioni contro il muro di separazione.

I sionisti avrebbero proposto il passaggio della responsabilità nella sicurezza in queste aree, cosicché toccherebbe alle milizie di Abbas stabilire il controllo sulle manifestazioni settimanali organizzate dai palestinesi e dagli attivisti internazionali, le quali sono diventate in un elemento d'imbarazzo per l'Entità sionista di fronte ai media di tutto il mondo.

Egli ha inoltre rivelato che sono in corso negoziati ai quali sovrintendono gli USA riguardanti la consegna all'ANP di zone come quella di Abu Dis considerate “calde”.

Queste dichiarazioni confermano l'esistenza di negoziati segreti che proseguono tra l'Entità Sionista e l'ANP di Ramallah, mentre la stessa ANP nega la loro esistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.