Jihad Islamico: ‘Aderire o meno all’Olp, il consenso nazionale è il nostro riferimento’

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Daoud Shibab, portavoce del Jihad Islamico, è intervenuto per fare chiarezza sulla posizione politica del proprio movimento.

“Il Jihad Islamico si riserverà la libertà di decidere se entrare a far parte dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp) previo consenso del movimento sulla natura della sua riforma e della revisione della sua composizione interna. Ciò che possiamo affermare all'attuale stato dei fatti è che guarderemo e rispetteremo il consenso della nazione riguardo al programma politico dell'Olp.

“Non è esclusivo di nessuno il diritto di prendere decisioni a nome del popolo palestinese. Il programma è nazionale”. Così dicendo, l'esponente del Jihad ha voluto rispondere ad 'Azzam al-Ahmed, deputato di Fatah quando aveva detto: “Non cambierà il nucleo della politica dell'Olp se Hamas e Jihad vi aderiranno”.

Sulla possibilità del riconoscimento, da parte israeliana, di un Olp con Jihad e Hamas al suo interno, Shibah ha osservato: “Non è Israele che deve darci il consenso, bensì il popolo”.

Anche la leadership del Jihad ha preso parte all'incontro svoltosi a metà settimana scorsa al Cairo per fare il punto con il mediatore egiziano sull'incontro tra Khaled Mesha'al e Mahmoud 'Abbas sulla fine delle detenzioni politiche, il rilascio dei passaporti e la riconciliazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.