'La legge del Taglione', la giustizia israeliana ferma a 3000 anni fa…

DA YNET NEWS
56 parlamentari della Knesset domenica hanno spedito una lettera al
ministro degli interni Avi Dichter per chiedergli di demolire la casa
dell’uomo che il mese scorso ha attaccato la scuola rabbinica di Mercaz
Harac, uccidendo 8 studenti. Questa casa si trova nella prima periferia
di Gerusalemme, nel quartiere du Jabe Mukaber. Stessa richiesta viene
dai parenti delle vittime, che hanno incontrato il ministro chiedendogli di radere al suolo la casa. Dichter ha risposto di essere favorevole, sostenendo che “distruggere la casa di un  terrorista è un atto di difesa, ma dal punto di vista legale occorre verificare che sia possibile”. La distruzione di una casa  implica l’autorizzazione di un generale dell’esercito, che ancora non c’è ma sarà fornita a breve, rassicura Dichter. Anche il ministro della difea Barak si è detto favorevole.

Irene Ghidinelli Panighetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.