La morte di un giovane in un tunnel fa salire il numero delle vittime a 130.

Gaza – Infopal. Questa mattina, un giovane palestinese è deceduto in un tunnel al confine tra Egitto e Palestina a causa di un “incidente di lavoro”. Il numero delle vittime delle “gallerie della sopravvivenza” è così salito a 130 dall'inizio dell'assedio israeliano imposto alla Striscia di Gaza.

Fonti palestinesi riferiscono che il giovane Tawfiq ‘Abd el-‘Aziz Kadih (22 anni) mentre lavorava in una delle gallerie è stato colpito da una scossa elettrica che ha causato il crollo di una parete del tunnel dove si trovava.

Centinaia di gallerie sono diffuse lungo il confine tra Egitto e Palestina nel sud della Striscia di Gaza per far entrare i prodotti e i materiali di base nella Striscia assediata da più di tre anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.