L'aviazione israeliana bombarda il nord della Striscia di Gaza. 2 cittadini feriti, tra cui un bambino.

Gaza – Infopal

Questa mattina, l’aviazione militare e l’artiglieria israeliana hanno bombardato il nord della Striscia di Gaza. 2 palestinesi, tra cui un bambino, sono rimasti lievemente feriti dai missili lanciati da un aereo Apache.

Testimoni oculari hanno raccontato che aerei Apache hanno sganciato 5 missili contro una collina, a est di Jabaliya, usata da uomini della resistenza per il lancio di missili contro le cittadine israeliane.

Fonti all’interno dell’ospedale Al-‘Uda, a Tel Az-Zaatar, hanno dichiarato che nel bombardamento sono rimasti feriti due cittadini.

Da parte sua, il direttore del servizio ambulanze e pronto soccorso del ministero della sanità palestinese, dott. Mu’awiya Hassanein, ha reso noto che un bambino, Khalid Juway’id, 10 anni, è stato ferito da schegge di missile.

Il bimbo è stato trasportato all’ospedale di Beit Hanoun Hospital.

Nell’attacco aereo, un altro missile è caduto su strada Salah Ad-Din, senza provocare feriti.

Elicotteri Apache hanno bombardato pesantemente terreni agricoli a est di Jabaliya. Non ci sono notizie di cittadini feriti.

L’aviazione militare israeliana ha sorvolato a bassa quota il nord della Striscia di Gaza, dopo che la resistenza palestinese aveva lanciato una nuova carica di razzi contro le cittadine israeliane.

Le Brigate Al-Quds, ala militare del Jihad islamico, hanno diramato un comunicato in cui dichiarano che un gruppo di combattenti è sopravvissuto a un attacco aereo israeliano contro Beit Hanoun, dopo che aveva lanciato alcuni missili da quell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.