Le donne di Gerusalemme: proteggere la Città Santa dall’ebraicizzazione.

Gerusalemme – Pic. Le donne palestinesi di Gerusalemme hanno lanciato un appello alla comunità internazionale chiedendo di essere protette dai progetti dell'occupazione israeliana, che prendono di mira la presenza palestinese nella città.

Una dichiarazione emessa ieri dall'associazione Donne per Gerusalemme ha infatti chiesto d'inserire Gerusalemme nell'Alta Commissione per le Antichità per porre fine alle politiche e agli abusi israeliani e impedire la demolizione e la confisca di case ed edifici storici.

L'associazione ha inoltre evidenziato che è il silenzio arabo e internazionale nei confronti di ciò che sta accadendo in Palestina in generale, e a Gerusalemme in particolare, ad aprire la strada ai piani di ebraicizzazione del governo israeliano, che può così fare a meno di preoccuparsi delle reazioni esterne.

Le attiviste si sono anche rivolte agli studiosi islamici, esortandoli a “risvegliarsi dal sonno” ed assumersi le proprie responsabilità nei confronti della Città Santa, i cui tratti caratteristici stanno subendo una trasformazione lenta e sistematica per opera dell'occupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.