Le forze di occupazione invadono la Cisgiordania e arrestano sette cittadini palestinesi

Cisgiordania – Infopal. Questa mattina le forze di occupazione israeliane hanno arrestato sette cittadini palestinesi nelle province di Tulkarem e Ramallah in Cisgiordania. Ad altri due palestinesi della provincia di Betlemme è stato inoltre consegnato l’avviso di presentarsi alla sede dei servizi segreti a Etzion.

Una fonte della sicurezza ha riferito che gli israeliani hanno arrestato in forze quattro cittadini palestinesi della provincia di Tulkarem. Si tratta di Muntaser Mustafa Awad, Masud Fayeq Tweyer e Imad Faruq Safarini, tutti della zona di Shweika, a nord di Tulkarem, e Munther Rebhi Amara, del campo profughi di Tulkarem. È stato inoltre sequestrato un personal computer.

La fonte ha aggiunto che, all’alba di oggi, le forze di occupazione hanno arrestato anche tre cittadini palestinesi della provincia di Ramallah, in Cisgiordania. I militari avrebbero invaso la cittadina di Petunia, a sud ovest di Ramallah, e arrestato Mohammad Omar Hamdan, di 40 anni, nella sua abitazione. L’esercito ha inoltre invaso la cittadina di Turmus ‘Aya, a nord-est di Ramallah, arrestando Tareq Abu Awad, di 35 anni, e Ihsan Abdelqader, di 23 anni.

Altre forze dell’esercito di occupazione hanno infine fatto irruzione nel quartiere ad-Doha, nella provincia di Betlemme. Dopo aver circondato e perquisito una casa di proprietà della famiglia Fararja, hanno consegnato ai fratelli Mohammad e Raed Husayn Fararja due avvisi per presentarsi alla sede dei servizi segreti di Etzion.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.