Le forze di occupazione israeliane hanno assaltato aree di Betlemme e di Yatta. 3 arresti, tra cui una madre di 9 figli.

Questa mattina, le forze di occupazione israeliane hanno arrestato 2 palestinesi a Betlemme e una madre di famiglia (9 figli) a Yatta, nella provincia di Hebron.

Fonti palestinesi hanno reso noto che l’esercito israeliano ha assaltato il campo profughi di Aida, a nord di Betlemme, e ha fatto irruzione in numerose abitazioni arrestando Amir Al-Ahmad Al-Amir, 26 anni.

Nel campo di Deheisheh i soldati israeliani hanno fatto irruzione nell’abitazione di Ibrahim Akkawi arrestandolo insieme al figlio, Walid, di 24 anni. I due sono stati portati in una destinazione non identificata.

Questa notte all’1, 15 automezzi militari hanno invaso il quartiere di Shaabin, nella città di Yatta, a sud di Hebron, e hanno assaltato una ventina di abitazioni. Hanno poi arrestato Jamila Misbih Al-Haddar, 50 anni, madre di 9 figli, e l’hanno condotta in una località non identificata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.