Liberati anche i sei palestinesi residenti in Israele e sulle Alture del Golan

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Oggi non solo nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania migliaia di palestinesi hanno riabbracciato oggi i connazionali liberati da Israele.

Anche i sei palestinesi residenti in Israele (Territori palestinesi occupati nel '48) e sulle Alture occupate del Golan siriano sono stati liberati e accolti dai rispettivi familiari e numerosi concittadini.

Si tratta di un accordo che, per la prima volta, include cittadini israeliani. Israele è sempre stato determinato a rivendicare la loro cittadinanza israeliana, escludendoli in maniera categorica, da qualunque patteggiamento con la resistenza palestinese.

A Lod (Lydda, ndr) a centinaia hanno salutato Mukhlas Burghal e Mohammed Ziyadah, dopo 25 anni di detenzione in Israele.

Altrettanto festosa è stata l'accoglienza per Mohammed Jabareen, di Umm al-Fahem, Sami Younes, di 'Arah, e per 'Ali 'Amariyah di Abtin.

Ad attendere Wi'am 'Amashah dal centro della polizia israeliana di Katzarim, c'era un corteo di gente e familiari che lo ha scortato fino a casa a Buqa'atha (sulle Alture del Golan) sventolando bandiere siriane e palestinesi.

'Amashah era stato arrestato da Israele nel 2005 e condannato a 20 anni di carcere per aver opposto resistenza all'occupante.

(Nella foto: Wi'am 'Amashah nel momento del ritorno a casa, sulle Alture del Golan).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.