L’Unrwa sospende i servizi di assistenza ai profughi: manca carburante per gli automezzi.

 

Gaza – Infopal

L’UNRWA, l’ente delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha dichiarato che fermerà la distribuzione dei generi alimentari ai profughi della Striscia di Gaza se entro oggi non riprenderà il rifornimento di carburante.

In una dichiarazione alla stampa, Adnan Abu Hasana, portavoce dell’UNRWA, ha fatto sapere che “l’esaurimento del carburante porterà al fermo dei nostri mezzi di trasporto. Ciò significa non poter trasportare il cibo ai centri di distribuzione e questo provocherà un effetto negativo sui nostri programmi di istruzione, sostegno e servizi sociali”.

Abu Hasana ha aggiunto che sono oltre 650 mila i profughi che ricevono dall’UNRWA aiuti alimentari in maniera regolare.

Il mese scorso, l’UNRWA aveva fermato tutte le sue attività nella Striscia di Gaza a causa dell’esaurimento delle scorte di carburante necessario a far funzionare i suoi camion e i suoi centri, distribuiti su tutto il territorio.

La Striscia di Gaza si trova in una continua crisi umanitaria a causa dell’assedio israeliano che si protrae da 11 mesi. Tutti i valichi sono chiusi e il rifornimento alimentare ed energetico è sospeso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.