Marina e artiglieria di Israele attaccano pescatori e residenti di Gaza

Gaza – Speciale InfoPal. La Marina israeliana ha lanciato un attacco questa mattina contro pescherecci palestinesi al largo delle coste meridionali della Striscia di Gaza, all'altezza di Rafah.

Non si riportano feriti tra i pescatori palestinesi, che, stando a quanto riferito dal nostro corrispondente da Gaza, “si sono messi subito in fuga per mettersi in salvo dal fuoco israeliano”.

Era accaduto anche nella notte di ieri, quando le navi israeliane sono scese in mare per respingere i pescatori palestinesi. Razzi luminosi sono stati lanciati dai militari israeliani per costringere i pescatori a tornare verso la costa.

Nelle stesse ore, non solo dal mare, ma anche da terra l'artiglieria israeliana è stata impegnata in un'invasione del territorio palestinese assediato.

Le forze d'occupazione hanno aperto il fuoco contro qualunque cosa incontrassero sul loro cammino, creando il panico tra i residenti.

Quattro cannonate sono state lanciate dai carri armati israeliani contro l'area un tempo occupata dalla colonia israeliana di Netzarim e oggi vuota.

Ieri mattina, la popolazione palestinese di Gaza si era svegliata con un'offensiva dell'Aviazione israeliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.