Messaggio di leader islamo-cristiani ai palestinesi: ‘Lavorate su ciò che unisce il popolo’.

 

In un comunicato congiunto islamo-cristiano rilasciato ieri, martedì 5 novembre, il giudice supremo di Palestina e presidente della Corte suprema di giustizia palestinese, Shaikh Taisir At-Tamimi, e il portavoce della Chiesa ortodossa di Gerusalemme e di Palestina, l’arcivescovo Atallah Hanna, hanno incoraggiato le forze e le fazioni palestinesi all’unità e a fermare gli attacchi giornalistici che mettono l’uno contro l’altro.

Le due parti hanno confermato la necessità di muoversi velocemente per raggiungere un accordo e formare un governo di unità nazionale in modo da uscire dalla crisi in cui si trova il popolo palestinese e per sollevare l’embargo internazionale.

Il comunicato ha invitato le fazioni palestinesi a fermare gli attacchi giornalistici diretti a mettere una fazione contro l’altra e ad alimentare la divisione tra i palestinesi. E ha sottolineato che l’unico vincitore ne risulterebbe l’oppressore israeliano.

At-Tamimi e Hanna hanno rinnovato il loro rifiuto alla situazione di insicurezza e alla lotta interna, e a versare sangue palestinese.

Il comunicato ha sollecitato tutti a far prevalere l’interesse della patria, del popolo e i suoi diritti su ogni interesse – cosa che richiede sacrifici e il rimettersi a un dialogo obiettivo.

I due religiosi hanno invitato a iniziare dai punti che uniscono e dai principi nazionali – in particolare la questione della città di Gerusalemme e dei suoi luoghi sacri islamici e cristiani che stanno subendo un processo di giudaizzazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.