Operazioni della resistenza palestinese contro obiettivi israeliani.

Gaza – Infopal

In un comunicato stampa diramato oggi, le Brigate Al-Quds, ala armata del Jihad islamico, annunciano di essersi scontrate con l’esercito israeliano nella cittadina di Kheza’a, nel sud della Striscia di Gaza.

Testimoni locali hanno confermato di aver udito spari a poche centinaia di metri dal confine con Israele.

Da parte loro, le Brigate della Resistenza nazionale, ala armata del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina, e le Brigate Al-Aqsa, ala armata di Fatah, hanno rivendicato la responsabilità del lancio di razzi artigianali contro la postazione militare israeliana di Kissufim.

Israele si è ritirato unilateralmente dalla Striscia di Gaza nel 2005 – operazione salutata con clamore da tutti i media occidentali -, ma ha mantenuto il totale controllo dei confini di terra, di mare e di cielo. Di fatto, ha chiuso il territorio della Striscia in una prigione a cielo aperto. Gli attacchi contro la Striscia sono quotidiani e mietono numerosi morti e innumerevoli feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.