Palestinesi del ’48 detenuti: ‘Chiediamo di essere inclusi in un eventuale scambio di prigionieri’

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. I palestinesi cittadini di Israele (Territori palestinesi occupati nel '48), detenuti nelle prigioni israeliane, hanno lanciato una richiesta perché siano inclusi in un eventuale scambio di prigionieri per la liberazione del caporale israeliano Gilad Shalit, nelle mani della resistenza palestinese dal giugno 2006.

Tra di essi c'è anche prigioniero Mohammed Ighbariyah, il quale ha fatto pervenire l'appello ai legali della Fondazione per i prigionieri “Mahjah al-Quds”.

Ighbariya ha messo in chiaro che “essi sono centrali nella risoluzione del conflitto israelo-palestinese, nella stessa misura con cui lo è l'affare dei rifugiati palestinesi”.

Mohammed Ighbariyah fu arrestato il 25/02/1992 per aver condotto un'operazione contro la base militare “Gil'ad” e, insieme al fratello Ibrahim, è stato condannato a tre ergastoli e 16 anni di detenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.