Pchr: Rapporto settimanale sulle violazioni israeliane

Pchr – Palestinian centre for human rights. Gaza.

Rapporto settimanale sulle violazioni israeliane. Periodo: 28 aprile – 4 maggio.

Le forze d'occupazione israeliane continuano ad attaccare sistematicamente i civili palestinesi e le loro proprietà nei Territori palestinesi occupati.

– Due bambini palestinesi sono rimasti feriti durante l'incursione dei militari israeliani nel villaggio di Bil'in, a ovest di Ramallah;

– Le forze d'occupazione isareliane hanno altresì continuato a bombardare lungo le zone di confine della Striscia di Gaza;

– Quattro civili palestinesi, tra cui due bambini e una donna, sono rimasti feriti ad est del villaggio di Gaza Valley;

– Una casa è stata danneggiata;

Le truppe d'occupazione israeliane hanno usato la forza contro le proteste pacifiche in Cisgiordania;

– Un bambino è stato ferito durante le proteste nel villaggio di Bil'iin, a ovest di Ramallah;

– Le forze d'occupazione israeliane hanno arrestato 8 attivisti internazionali difensori dei diritti umani;

– Le forze d'occupazione israeliane hnno effettuato 39 incursioni nelle comunità palestinesi in Cisgiordania;

– Hanno arrestato 10 civili palestinesi, tra cui 4 bambini;

– Tra i palestinesi arrestati ci sono un membro del Consiglio legislativo (Clp) e un ex ministro di Hamas;

– Un civile palestinese della Striscia di Gaza è stato arrestato in circostanze misteriose;

I militari israeliani hnno continuato le attività di colonizzazione e i coloni israeliani hanno attaccato in Cisgiordania;

Le forze d'occupazione isareliane hanno rilasciato altri avvisi di demolizione di case;

– Israele ha continuato ad imporre il blocco totale alla Striscia di Gaza e ha rafforzato l'assedio in Cisgiordania;

– I militari israeliani hanno arrestato almeno un palestinese presso un posto di blocco militare in Cisgiordania;

– Hanno maltrattato un lavoratore palestinese aggredito e morso da un cane antidroga.

Riepilogo:

Le violazioni israeliane delle leggi internazionali e dei diritti umani nei Territori palestinesi occupati sono continuate durante il periodo di riferimento (28 Aprile – 04 Maggio 2011):

Ricordo ad arma da fuoco. Durante il periodo in questione, in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, i militari israeliani hanno ferito sette civili, tra cui cinque bambini e una donna. Tre bambini sono stati feriti nel villaggio di Bil'iin, a ovest di Ramallah, due di loro sono stati feriti durante l'incursione di IOF nel villaggio, il 28 aprile 2011, mentre il terzo è stato ferito durante le proteste settimanali nello stesso villaggio. Gli altri quattro palestinesi, tra cui due bambini e una donna, sono stati feriti durante il bombardamento che ha colpito una casa nella Striscia di Gaza;

In Cisgiordania, il 28 aprile 2011, i militari israeliani hanno effettuato un'incursione nel villaggio di Bil'iin, a ovest di Ramallah. Alcuni ragazzi si sono riuniti ed hanno lanciato pietre contro le forze d'occupazione che hanno immediatamente risposto sparando proiettili rivestiti di gomma, gas lacrimogeni e bombe sonore. Come conseguenza, due bambini sono stati feriti e molti civili sono rimasti asfissiati dalle inalazioni dei gas lacrimogeni.
Le forze d'occupazione israeliane hanno fatto ricorso ad un uso spropositato della forza per disperdere le manifestazioni pacifiche organizzate in segno di protesta contro le attività di colonizzazione israeliane e contro la costruzione del muro di annessione in Cisgiordania. Di conseguenza, durante il periodo in riferimento, un bambino palestinese è rimasto ferito. In aggiunta, decine di civili palestinesi e di difensori dei diritti umani internazionali che partecipavano alle proteste pacifiche in Cisgiordania, sono rimasti intossicati dall'inalazione dei gas lacrimogeni e sono stati picchiati dai militari israeliani.

Nella Striscia di Gaza, il 28 aprile 2011, quattro civili palestinesi sono stati feriti quando posizionate al confine orientale del villaggio di Gaza Valley (Juhor al-Dik), le forze d'occupazione hanno sparato sei colpi di artiglieria verso la casa di Jaber Ismail Abu Said, di 66 anni. Quattro colpi hanno centrato in pieno l'abitazione. Quattro civili, tra cui due bambini e una donna, sono stati feriti. Il bombardamento ha anche causato danni alla casa, in particolare al secondo piano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.