Peace Now: ‘Israele costruisce il più grande quartiere coloniale a Gerusalemme est’

Al-Quds occupata (Gerusalemme) – Infopal. Il movimento israeliano Peace Now afferma che i lavori per le prime quattordici unità abitative di Ma'ale David sono cominciati.

Si tratta di un complesso residenziale che deve sorgere all'interno del quartiere di Ras el-'Amud: ovvero il più grande progetto edilizio ebraico a Gerusalemme (al-Quds) est, se tutto andrà come pianificato.

In un cominciato stampa dell'11 maggio, Peace Now afferma che il complesso comprenderà 104 unità abitative e verrà collegato a quello di Ma'ale Zeitim, già edificato nello stesso quartiere.

Sempre secondo Peace Now, per i lavori in corso non è stato chiesto alcun permesso né alla Municipalità di Gerusalemme né al Governo, e nessuna delle due autorità può intromettersi in questi lavori.

L'edificio, in precedenza, ospitava la sede della polizia di Ras el-'Amud, spostato poi nella zona residenziale ebraica di E-1, vicino a Ma'ale Edumim. Dopo che la polizia se n'era andata, il controllo dell'area è stato assunto dal comitato della comunità di al-Bukhara, che possiede l'immobile sin da prima del 1948.

Pare che l'ex sede della polizia verrà distrutta completamente e che al suo posto verranno costruiti sette edifici di quattro-cinque piani. Peace Now mette in guardia dal fatto che costruire altre unità abitative a Gerusalemme est non solo farà colare a picco gli attuali colloqui indiretti, ma anche ogni futuro negoziato.

Peace Now afferma inoltre che queste attività creano una situazione senza ritorno, al quale non concede alcuna possibilità di accordo per quanto riguarda Gerusalemme (al-Quds).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.