Perdite per 7 miliardi di dollari a causa dell’occupazione israeliana

Ramallah – InfoPal. Nel 2010 i danni prodotti dall’occupazione di Israele sull’economia palestinese sono stati nel 2010 pari a 6.897 miliardi di dollari.

Le statistiche emergono del primo resoconto esaustivo sullo stato dell’economia palestinese alla luce dell’occupazione israeliana.

Nel rapporto ufficiale palestinese si legge: “Se non vivessimo in questo stato d’occupazione, l’economia palestinese sarebbe in grado di registrate un Pil doppio di quello attuale. E’ dell’85% il tasso sulle perdite”.

I dati salienti del documento redatto dal ministero dellEconomia e dall’Istituto di Ricerca applicate Arij: 

– A causa dell’assedio israeliano, i danni all’economia sulla Striscia di Gaza sono stati pari a 1,9 miliardi di  dollari nel 2010. I dati qui sono più alti: frequenti tagli all’elettricità, restrizioni all’accesso al mare (pesca) e uno stato di devastazione generale delle infrastrutture locali;

– tramite il controllo israeliano dell’acqua, le perdite nel settore idrico sono state di 1,9 miliardi;

– il controllo israeliano sulle risorse naturali ha prodotto perdite per 1,8miliardi di dollari;

– importazioni ed esportazioni hanno subito danni per 288 milioni di dollari;

– le restrizioni alla libertà di movimento hanno generato perdite per 184 milioni di dollari;

– l’usurpazione israeliana della terra palestinese sul Mar Morto ha causato perdite per 143 milioni di dollari. Estrazione di minerali e di sale, agricoltura e turismo sono i settori maggiormente piegati dall’occupazione israeliana in Cisgiordania.

– inoltre: dal 1967 i danni derivanti dalla perdita di alberi di ulivo* ammontano, fino ad oggi, a 2,5 milioni di dollari. Gran parte degli oliveti distrutti hanno lasciato spazio alla costruzione del Muro d’Apartheid e delle colonie israeliane su terra palestinese;

– il bilancio fiscale palestinese è altresì sottoposto alla volontà israeliana: in maniera diretta con la trattenuta delle tasse presso le dogane, e indirettamente abbassando il volume dell’economia palestinese (perché si abbassano le rendite fiscali).
I costi delle imposte dirette dell’occupazione si aggirano intorno a 406 milioni di dollari, quelli indiretti  a 1.389 miliardi.

* La stima della produzione annuale di un solo albero di ulivo era di 70kg con 1,1dollaro al kg.

Elisa Gennaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.