Personale Unrwa in sciopero nella Striscia di Gaza

Gaza – InfoPal. Inizia oggi nella Striscia di Gaza uno sciopero del personale Unrwa: amministrazione, servizi, scuole e cliniche resteranno chiuse “per le politiche arbitrarie che l'Agenzia Onu adotta verso i propri dipendenti”.

Il nostro corrispondente ha confermato che “questa mattina tutte le scuole sono rimaste chiuse con 11,5mila dipendenti in sciopero tra oggi e domani.
220mila sono gli studenti delle 238 scuole chiuse e 25 cliniche non opereranno con il conseguente arresto di tutti i programmi umanitari”.

Nel comunicato di promotori e aderenti allo sciopero si legge: “Quest'iniziativa è una protesta al rifiuto di Unrwa ad accogliere le nostre istanze per le quali abbiamo discusso a lungo nelle scorse settimane. Unrwa non ritiene di dover reinserire il personale licenziato su basi accusatorie che sono state risolte in ambito giudiziario. Il personale sotto imputazione era stato quindi prosciolto.

Tra l'altro, non esistono collegamenti tra accuse e il ruolo che i licenziati svolgono con Unrwa.
Alcuni casi riguardavo questioni strettamente familiari. Un altro dipendente aveva frequentato la moschea Ibn Taymiyah e per questo era stato indagato, un altro ancora aveva ricevuto l'accusa di commercio illecito”.

Nel comunicato viene chiamato in causa direttamente il Commissario Unrwa, Filippo Grandi, al quale è stato chiesto di assumersi la responsabilità delle ripercussioni che questa decisione avrà sullo stato dei profughi palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.