Rapporto settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane

Rapporto settimanale del Palestinian Centre for Human Rights (Pchr)

Le forze d'occupazione israeliane hanno intensificato gli attacchi contro civili e proprietà palestinesi nei Territori palestinesi occupati, in particolar modo contro la Striscia di Gaza. 

– 10 palestinesi, tra cui 4 bambini, sono stati uccisi di militari israeliani nella Striscia di Gaza: 6 sono civili;

– 24 palestinesi, tra cui 11 bambini, sono stati feriti dalle forze d'occupazione e dai coloni di Israele nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania;

– Nella Striscia di Gaza, sono state distrutte una stazione di polizia e altre strutture ad uso civile;

– Si sono ripetuti anche gli attacchi deliberati delle forze d'occupazione israeliane contro lavoratori palestinesi, contadini e pescatori nelle zone di confine nella Striscia di Gaza. Un pescatore palestinese è stato arrestato insieme al suo bambino;

– Le forze d'occupazione israeliane hanno usato metodi violenti per reprimere le proteste pacifiche in Cisgiordania. 4 civili palestinesi sono stati feriti;

– Le forze d'occupazione israeliane hanno condotto 45 incursioni contro le comunità palestinesi in Cisgiordania e altre nella Striscia di Gaza;

– 20 civili palestinesi e due attivisti internazionali dei diritti umani sono stati arrestati dai soldati d'occupazione;

– Israele continua ad imporre un assedio totale nei Territori palestinesi occupati e a isolare la Striscia di Gaza dal resto del mondo; 

– Un cittadino palestinese è stato arrestato dai soldati d'occupazione di stanza presso un posto di blocco militare in Cisgiordania;

– Sono proseguite ininterrotte anche le attività di colonizzazione della Cisgiordania. I coloni israeliani attaccano civili e proprietà palestinesi con particolare frequenza e aggressività. Un lavoratore palestinese è stato aggredito dai coloni nei pressi di una colonia illegale israeliana a nord della Cisgiordania occupata. Un altro è stato accoltellato in un altro insediamento illegale israeliano a sud. Ancora: coloni israeliani hanno bruciato due autovetture di proprietà palestinese, altre tre sono state danneggiate. 

Riepilogo 

Nel periodo di riferimento del rapporto (17-23 marzo 2011), le violazioni israeliane della legge internazionale e di quella umanitaria non si sono arrestate. 

Ricorso ad armi da fuoco. Le forze d'occupazione israeliane hanno ucciso sei cittadini palestinesi, tra cui 4 bambini e 4 combattenti della resistenza nella Striscia di Gaza. 28 sono stati feriti, 11 sono bambini. 

19 marzo – Striscia di Gaza: due adolescenti palestinesi che si trovavano a circa 300 metri dal confine tra Striscia di Gaza e Israele, sono stati uccisi dalle forze d'occupazione israeliane. Il 17 marzo, aerei da guerra israeliani avevano lanciato volantini sulle zone di confine avvertendo i cittadini palestinesi di tenersi lontani dalla frontiera; 

22 Marzo – Gaza City: l'artiglieria israeliana ha aperto il fuoco ad est di Gaza City. Le forze d'occupazione hanno ucciso 4 civili palestinesi, due sono bambini. 11 sono rimasti feriti, tra di essi 8 bambini. La giustificazione fornita delle forze d'occupazione israeliane è che “i proiettili sono stati sparati per errore”. Intanto sono stati uccisi dei civili palestinesi e altri sono stati feriti. Il Pchr respinge queste motivazioni: l'area dell'episodio, infatti, è tornata ad essere teatro degli attacchi dell'artiglieria israeliana. 

Lo stesso giorno, le forze d'occupazione israeliane hanno ucciso 4 membri delle Brigate al-Quds, braccio militare del jihad islamico, a Gaza City;

Durante il periodo di riferimento del presente rapporto, le forze d'occupazione israeliane hanno lanciato una serie di attacchi aerei contro numerose strutture civili palestinesi e contro una stazione di polizia. Gli obiettivi colpiti sono stati distrutti e altre abitazioni e proprietà danneggiate. In tali circostanze, 15 civili palestinesi, tra cui 3 bambini, hanno riportato ferite lievi; 

19 Marzo, posizionate al confine tra Striscia di Gaza e Israele, le forze d'occupazione israeliane hanno sparato contro l'area palestinese. Qui 6 civili palestinesi, tra cui un bambino, sono stati feriti. Una moschea è stata danneggiata. 

In Cisgiordania, le forze d'occupazione e i coloni israeliani hanno ferito 9 civili palestinesi, 2 sono bambini; 

Durante il periodo di riferimento del rapporto, le forze d'occupazione israeliane hanno fatto ricorso ad eccessiva forza per disperdere le manifestazioni pacifiche organizzate in protesta alle attività di insediamento israeliane a al Muro d'Apartheid che annette i territori palestinesi occupati della Cisgiordania. 

– Qui 4 civili palestinesi, tra cui 2 bambini, sono stati feriti, decine di civili e difensori dei diritti umanitari internazionali  sono rimasti intossicati per aver inalato i gas lacrimogeni; 

Ancora: nel corso di attacchi da parte dei soldati d'occupazione israeliani, un civile palestinese è stato ferito e altri due hanno riportato ecchimosi. I militari israeliani sono intervenuti a protezione dei coloni israeliani intenzionati ad aggredite civili e proprietà palestinesi

23 Marzo: due civili palestinesi sono stati feriti e poi arrestati a Beit Ummar, a nord di al-Khalil (Hebron). Le forze d'occupazione israeliane avevano aggredito civili palestinesi che stavano partecipando al funerale di una donna. 

Incursioni. Nella settimana del presente rapporto, le forze d'occupazione israeliane hanno condotto almeno 45 incursioni contro comunità palestinesi in Cisgiordania, durante le quali sono stati arrestati 20 civili palestinesi e due difensori legali. Anche 6 adolescenti sono stati arrestati. Le incursioni più vaste sono state condotte contro il villaggio di Awarta, a sud-est di Nablus, e nella città di Beit Ummar, a nord di Hebron. In queste invasioni, le forze d'occupazione israeliane hanno ferito due civili palestinesi e hanno arrestato 14 difensori legali. I militari di Israele inoltre, hanno percosso violentemente alcuni civili, tra cui una donna incinta; 

Nella Striscia di Gaza, le forze d'occupazione israeliane hanno condotto due incursioni e hanno spianato terreni palestinesi.   

Il rapporto in versione integrale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.