Sciopero degli impiegati Unrwa a Gaza

Gaza – InfoPal. Ieri, nella Striscia di Gaza, tutti i servizi e gli uffici dell'Agenzia Onu per l'assistenza ai profughi palestinesi (Unrwa) si sono fermati. 

 

La protesta è stata indetta contro il licenziamento di alcuni lavoratori e la disattesa richiesta di altri di un avere contratto indeterminato.

Le scuole Unrwa nella Striscia di Gaza – con circa 1,5 milioni di studenti – ieri sono rimaste chiuse e, allo stesso modo, le cliniche locali (Unwra) hanno fermato i propri servizi.

 

In una conferenza stampa svoltasi proprio di fronte alla sede dell'Agenzia dell'Onu, Suhail al-Hindi, presidente del sindacato di questi lavoratori a Gaza ha dichiarato di non poter tollerare trattamenti di disparità tra i dipendenti, e ha chiesto all'Unwra di rivedere la decisione di licenziare alcuni impiegati che erano stati sottoposti a un processo giudiziario dalla Magistratura palestinese, per essere infine dichiarati innocenti.

Ma le parole di al-Hindi si sono estese anche ad altre questioni di disaccordo con la gestione Unwra. Condannando l'inserimento dell'insegnamento dell'Olocausto nelle scuole palestinesi – così come aveva programmato l'Unwra – al-Hindi ha replicato: “E' la questione palestinese che i nostri studenti devono apprendere nelle scuole”.

(Altre fonti: Ma'an News Agency).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.