Silwan, scontri seguono raduno del venerdì

Al-Quds (Gerusalemme) – Pal-Info. Gas lacrimogeni per disperdere la folla di manifestanti sono stati utilizzati a Silwan (al-Quds/Gerusalemme) dalle forze di sicurezza israeliane: una decina di dimostranti sono rimasti intossicati. 

Gli scontri sono esplosi ieri in seguito ad un raduno organizzato presso una tenda, punto di sit-in nel sobborgo di Bustan, a Silwan, a sud della Moschea di al-Aqsa. 

La polizia israeliana ha arrestato un adolescente palestinese, Muhanad Qawasme, lo stesso che, negli scontri dello scorso 28 giugno, aveva perso un occhio per le percosse subite dalle forze d'occupazione israeliane. 

Due giorni fa, in occasione di una visita a Silwan e nel quartiere gerosolimitano di Shaykh Jarrah, il leader del Movimento islamico in Israele (Territori palestinesi occupati nel '48, ndr), Shaykh Ra'ed Salah aveva affermato che “il popolo palestinese è il legittimo proprietario della Città santa e che presto l'occupazione avrà fine”. 

Secondo Salah, “la fermezza che i palestinesi devono dimostrare, in praticolare a Gerusalemme, sarà di ispirazione per il resto dei Paesi arabo-islamici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.