Sinistra Ecologia Libertà per ‘Free Gaza’.

“Free Gaza”

Dichiarazione del Forum Politiche internazionali di Sinistra Ecologia Libertà.

L’embargo contro Gaza, con le sue caratteristiche di vera e propria punizione collettiva, costituisce un grave attentato contro i diritti fondamentali alla vita, alla salute, alla sicurezza degli abitanti – donne, uomini, bambini – di Gaza. Siamo di fronte a una violazione del diritto internazionale umanitario: violazione che richiederebbe da parte della comunità internazionale, a cominciare, per quel che ci riguarda, dai Paesi europei, una chiara assunzione di responsabilità nella critica e nel contrasto alla politica di Israele. La crisi di Gaza al contrario va avanti nell’indifferenza generale mentre cadono nel vuoto le raccomandazioni del presidente Obama al governo israeliano e vengono avanti progetti che aggraveranno le condizioni di sopravvivenza degli abitanti di Gaza. Tra questi, la costruzione da parte dell'Egitto di un muro in ferro che misurerà 30 metri in profondità (sottoterra) e 20 metri di altezza al confine Sud di Rafah,. Esso impedirà  in modo definitivo alla popolazione Palestinese di procurarsi beni di prima necessità.

Le missioni di Free Gaza, nello spirito di solidarietà, giustizia, libertà che le muove, nelle forme di sfida non violenta contro l’illegalità del blocco e di richiesta di ripristino del diritto internazionale, rappresentano una pratica di assunzione di responsabilità che rafforza la speranza di processi di pace costruiti direttamente da chi la pace la vuole e in grado di attirare l’attenzione di governi e istituzioni internazionali. Per questo vanno sostenute e fatte conoscere.

Il Forum delle politiche internazionale di Sinistra Ecologia Libertà, impegnato a rompere il silenzio e l’indifferenza che regnano intorno al dramma di Gaza,  esprime la sua solidarietà nei confronti della missione di mare per rompere l’embargo, in cui  nel mese di maggio è impegnata Free Gaza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.