Striscia di Gaza sotto attacco israeliano: ucciso un militante delle Brigate Al-Qassam e 3 delle Brigate Al-Quds.

 

Gaza – Infopal

Nord della Striscia di Gaza

Questa mattina, a est del campo profughi di Jabaliya, a nord della Striscia di Gaza, un membro delle Brigate al-Qassam, ala militare del movimento Hamas, è stato ucciso durante un’operazione contro le forze speciali israeliane.

L’esercito di occupazione ha ammesso il ferimento di due soldati israeliani.

In un comunicato stampa, le Brigate al-Qassam hanno dichiarato che un gruppo di loro combattenti hanno teso una trappola a una truppa di soldati israeliani, contro i quali si sono scontrati a distanza ravvicinata. Hanno aggiunto che all’operazione ha partecipato un gruppo di attacco, uno di sostegno e uno di salvataggio. Yousef Odeh Walaideh, 21 anni, è rimasto ucciso durante gli scontri.

Le Brigate hanno denominato l’operazione "La caccia dei serpenti" e hanno confermato il ferimento di soldati dell’unità speciale israeliana.


Poco dopo, gli aerei apache israeliani hanno sorvolato l’area a bassa quota e hanno sparato massicciamente contro la zona est di Jabaliya.

Le Brigate al-Qassam si sono opposte sparando pallottole pesanti e costringendoli a ritirarsi.

Da parte sua, l’esercito di occupazione israeliano ha confermato che soldati dell’unità Golani si sono scontrati con uomini armati palestinesi uccidendone e che, durante gli scontri, sono stati feriti anche due soldati, trasferiti poi all’ospedale Suruka. E ha aggiunto che un altro militare è stato ferito in un altro incidente.

Invece il giornale di lingua ebraica Ha’aretz ha riportato da fonti palestinesi, che non identifica, la notizia della morte di un soldato delle forze speciali israeliane.

A Beit Lahiya, senpre nel nord della Striscia di Gaza, un’unità speciale israeliana ha invaso la zona est della città, scontrandosi con la resistenza palestinese.

Le Brigate al-Quds, ala armata del Jihad islamico, hanno diramato un comunicato in cui affermano che due loro combattenti sono rimasti uccisi.

Sud della Striscia di Gaza

A Absan al-Kabirah, a Khan Younes, un altro militante delle Brigate Al-Quds è rimasto ucciso in scontri con le truppe di invasione israeliane. Si tratta di Yasser Asfur, 22 anni. Altri 4 sono rimasti feriti, di cui uno gravemente.

Le Brigate al-Quds, ala militare del movimento del Jihad Islamico, hanno riferito che il giovane è stato ucciso mentre piazzava una carica esplosiva nella strada percorsa dai carrarmati delle truppe di invasione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.